Recensione: "Il destino di una strega" di Kelley Armstrong

mercoledì 6 febbraio 2013





 ---oOo---
Dime Store 
Magic
Il destino di 
una strega
di Kelley
Armstrong
Pagine 448
Prezzo 14,90
Fazi
già disponibile
--o--




Le vere streghe si sono integrate così bene nella società che chiunque potrebbe essere loro vicino di casa e non accorgersene. 
Prendiamo ad esempio Paige, ventitrè anni, apparentemente una ragazza come tante, in realtà è a capo della Congrega della Streghe Americane e si occupa di una giovane strega adolescente rimasta orfana, Savannah. 
Dime Store Magic (Women of the Otherworld, #3)
cover originale
Si troverà ad affrontare pericoli e difficoltà con estremo coraggio e sangue freddo e sedurrà un giovane stregone senza timidezza, dimostrando a tutti, anche ai più malfidati, di cosa è capace una donna giovane e indipendente, sola ma dotata di una straordinaria volontà.  
Ambientato in una cittadina del New England, con dei personaggi credibili e una giusta dose di humour.
Il destino di una strega è un romanzo dove momenti di violenza, passione e fantasia si uniscono perfettamente creando un meraviglioso cocktail di emozione, divertimento e passione. 

Romanzi della serie Women of the Otherworld 
(i racconti non sono elencati)


1. Bitten - Bitten. La notte dei lupi
2. Stolen - Stolen
3. Dime Store Magic - Il destino di una strega
4. Industrial Magic - Paige
5. Haunted - Eve
6. Broken - Elena
7. No Humans Involved - Jaime
8. Personal Demon - Hope e Lucas
9. Living with the Dead - narratori multipli
10. Frostbitten - Elena
11. Waking the Witch - Savannah
12. Spellbound - narratori multipli
13. Thirteen - Savannah

Considerazioni.
Probabilmente vi chiedete che cosa potrei ancora voler dire sul talento della Armstrong dopo i due romanzi che hanno preceduto questo di cui vi sto per parlare: Bitten e Stolen.


witch

In realtà non riesco a non rimanere sconvolta dalla scrittrice in questione perchè è riuscita ancora una volta a cambiare le carte in tavola al lettore, ed in questo caso la lettrice ignota che vi sta parlando, che è rimasta coinvolta e conquistata dalla Armstrong che maneggia le storia con estrema facilità e naturalezza pur trattando un romanzo - che sembra una chimera brillante - come se fosse qualcosa che ovviamente le riesca facilmente e proprio perchè le riesce naturale tutto va nel modo giusto e perfetto.

Cosa vi riserverà questo nuovo capitolo?

Mooolti cambiamenti, non preoccupatevi, non rimmarete assolutamente delusi se avete letto i precedenti capitoli e nemmeno qualora foste titubanti circa il talento dell'autrice o le eventuali evoluzioni della trama che  riesce a conquistare, innanzitutto cambiando le carte in tavola a chi pensava che l'eroina sarebbe stata Elena.
Non lo è.

Paige è la strega che seguiremo in questo nuovo capitolo e porterà con se atmosfere, dialoghi e tutta una serie di corollari che mai ci saremmo immaginati accanto o sovrapposti a Elena, alle quali non appartenevano, nè nello stile, nè per la storia, e nemmeno per la verve e ironia che occorreva  esserci per cambiare totalmente prospettiva.

In questo capitolo andremo nel New England, dove troveremo Paige - che ad essere precisi ed onesti avevamo già visto essere introdotta nel libro precedente, Stolen -  è una strega giovane di 23 anni con poteri molto potenti, che si trova a capo della Congrega della Streghe Americane e che dovrà occuparsi della pupilla che le è stata data in tutela, Savannah, che troveremo anche nei libri successivi e che porterà Page nei guai in un alto e basso di avventure che devo dire essere, da un certo punto di vista, persino più coinvolgenti di Elena. 
 
Paige infatti ha un carattere che è l'opposto di quello di Elena, la quale ricordo essere molto chiusa, riflessiva, tendente all'introspezione psicologica molto intensa, dovuta al passato brutalmente duro per la vita e le esperineza che essa le ha riservato. Paige è sicuramente più solare, vivace, spontanea, ironica. Devo dire che ciò che non mi aspettavo in alcun modo si è realizzato: vedere la vena ironica sbocciare dalla penna della Armstrong!! Incredibile ma vero e l'ho adorata!! Davvero!!! 
 
Non solo il romanzo ne conquista, ma l'affezione per la serie aumenta, perchè evolve, respira, si amplifica e riespande a nuove  e infinite possibilità che avevamo solo intravisto nel libro precedente, in cui avevamo visto solo il potenziale, ci eravamo solo bagnati i piedi, di questa realtà magica che ora possimao invece godere a piene mani nella sua bellezza ed interezza spontanea e complessa e volubile.

 

Mi chiederete... Endi ...ma la parte romantica, com'è??? Com'è??? Eh, bhè è la Armstrong, per cui contenuti ad alta temperatura e voilà sexy stregone giovane e rampante che dimostra alla nostra Paige che non si può essere pienamente se stessi se non ci si sente forti, anche grazie all'affetto di qualcun altro vicino! E ci riuscirà perfettamente... 

Vi propongo questi romanzi e vi consiglio ancora ed ancora questo romanzo, unitamente a quelli precedenti, perchè ne valgono la pena, davvero!! Se  amate i romanzi scritti con sentimento, con amore della storia, con cura dei dettagli (che man mano che procedendo nei romazi si affinano e giungono a meraviglia) ve lo consiglio un milione di volte, con tutto il mio amore per in paranormale ve lo sonsiglio e straconsiglio!!



Consigliato? SI


Punti a favore: La storia ben fatta evolvere, i personaggi che mutano notevolmente dal precedente. In generale lo spirito di rinnovazione in generale che permetto di avere una visuale sempre diverma, ma alcontempo creano un collegamente fitto ed inestricabile con il libro precedente tra i personaggi ed il mondo che li ospita, sempre femminile, of course.

Punti contro: A parer mio nessuno. Davvero.


Vampire Girl Crying Scary

Immagini: Victoria Frances.

Curiosità:



Elena Michaels
 licantropo, protagonista dei volumi 1, 2, 6 e 10
Paige Winterbourne
strega, protagonista dei volumi 3 e 4
Eve Levine
 fantasma, protagonista dei volume 5
Hope Adams
 mezzo-demone, protagonista dei volumi 8 e 9
Savannah Levine
strega, protagonista dei volumi 11, 12 e 13



Glia altri romanzi della serie già pubblicati:






---oOo---
Bitten. 
La notte dei lupi
di Kelley Armstrong
Pagine 436
Prezzo 7,90
Fazi
già disponibile

--o--








 La mia recensione del libro la trovate qui:

Toronto, ai nostri tempi. Elena Michaels è una giornalista di successo, ha un ragazzo normale che la vorrebbe sposare, ama correre di notte, correre veloce come il vento. Non sono certo le strade buie o i tipi loschi a farle paura perché dalla sua ha qualcosa di straordinario. È l'unica donna licantropo al mondo. Ha abbandonato il suo clan d'appartenenza e i comfort della villa, loro quartier generale, per una vita ordinaria. Indietro non si è lasciata solo un Branco ma anche Clay, colui che l'ha tradita trasformandola in un licantropo. Sarà l'amore per l'unico uomo che davvero le abbia toccato il cuore e il forte sentimento di appartenenza ai licantropi che la ricondurranno indietro, quando il Branco avrà bisogno di lei. È giunto per Elena il momento di scegliere tra l'amore per Clay e quello per il ragazzo della porta accanto, tra la sua nuova vita, tessuta su una tela labile e pregna di bugie, e la sua natura che, come la luna chiama le maree, la sta chiamando a sé.

 





---oOo---
Stolen.
La figlia della luna
di Kelley Armstrong
Pagine 535
Prezzo 7,90
Fazi
già disponibile

--o--





 Stonehaven. Stato di New York. Sotto la superficie della realtà ordinaria si annida un misterioso universo magico popolato da creature soprannaturali: licantropi, streghe, vampiri. Questo è l'universo di Kelley Armstrong e delle sue irriducibili protagoniste della serie "Donne dell'altro mondo". 
Stolen (Women of the Otherworld, #2)
cover originale
È qui che vive Elena Michaels, l'unica donna licantropo esistente. Elena è tornata da Clay, suo compagno mannaro al cui amore si era finalmente arresa in "Bitten". 
Ora il suo compito è monitorare il web per assicurarsi che i "bastardi", licantropi che non appartengono al Branco, non attirino troppo l'attenzione su di sé rivelando al mondo l'esistenza della razza mannara. 
Tutto sembra filare liscio, finché, sul sito believe.com Elena non s'imbatte in un post solo all'apparenza bizzarro: "Licantropi. Vendonsi preziose informazioni". 
Dietro la pubblicazione ci sono due potenti streghe, Paige e Ruth Winterbourne, che tentano di avvertirla: Ty Winsloe, un magnate della rete, sta infatti mettendo insieme una collezione privata di specie dotate di poteri paranormali (sciamani, vampiri, streghe e lupi mannari). 
Le cattura e le tiene segregate in un bunker sotterraneo per tentare di distillarne le qualità magiche e venderle, poi, al miglior offerente. Anche Elena cadrà nella rete, ma la sua eccezionale tempra le darà la forza di liberarsi e accettare, finalmente, la sua natura di licantropo. 

Kelley Armstrong, madre di tre figli, vive nella campagna dell’Ontario, dove è nata nel 1968. Oltre che della Saga Women of the otherworld, Kelley Armstrong è autrice anche della Trilogia young-adult The Darkest Powers, della quale è stato pubblicato The Summoning – Il Richiamo delle Ombre (Fazi, 2011).

Nessun commento: