Quixote Edizioni presenta ...

martedì 19 settembre 2017





Il post oggi vi vuole presentare una casa editrice nata da non molto, ma con idee molto chiare e precido per il pubblico che ama ed apprezza il romance. Il primo marzo 2017 è nata infatti la Casa Editrice Digitale “Quixote Edizioni”, evoluzione (per chi conosce l'ambiente editoriale)  della affermata Francy And Alex Translation, servizio di traduzioni per autori indie.

Il proposito della Quixote Edizioni è quello di portare romanzi romance di qualità in Italia, in tutte le sue sfumature: contemporaneo, storico, steampunk, dall’urban fantasy, paranormal, dark fino ad arrivare al LGBT. Ha inoltre due sezioni per meglio orientarsi sul tipo di romance che si vuole leggere:


  • Quixote Edizioni per coloro che amano il romance classico a 360°
  • Quixote Translations è un servizio di traduzioni per autori indie che vogliono auto pubblicarsi in Italia e riguarda solo i Gay Romance

Il team di Quixote Edizioni si occupa di pubblicare opere di autori e autrici italiani, senza rinunciare agli autori ed autrici internazionali.

Potete trovare un elenco delle pubblicazioni nei prossimi mesi proprio qui di seguito:

ROMANCE TRADIZIONALE
  • SOMETHING SO RIGHT di Natasha Madison (sport romance)
  • PRETTY LITTLE LIES di Jennifer Miller – Pretty little lies series (contemporary romance)
  • ALWAYS HAVE di Claire Kingsley – The Always series (bad boy romance)
  • BEGUILED di Terri George – Frost Trilogy series (contemporary erotic romance)
  • THE KING’S MAN – Elizabeth Kingston -The Walsh Blade series (historical medieval) 
ROMANCE QLGBT
  • GAY FOR PAY di TM Smith – An All Cocks Story series (contemporary)
  • HALF BROKE di AE Wsap – A Veterans Affairs series (military)
  • BRODY&NICK di AD Ellis – Something About Him series (contemporary)
  • KAGE di Maris Black – Kage Trilogy (MMA sport contemporary)
  • AS YOU WISH di Isolbel Starling – Shatterproof Bond series (romantic contemporary)
  • TOO CLOSE di R. Phoenix – stand alone (contemporary)
  • ROLE PLAY di Morticia Knight – Play Series (middle BDSM)
  • LOSER TAKES ALL di Kora Knight – Unpending Tad series (BDSM)
  • CHASING MR WRIGHT di Aimee Nicole Walker – Fated Heart Series (contemporary)
  • UNDISPUTED di Aimee Nicole Walker e Nicholas Bella – stand alone (sport romance)
  • SALVATION di Sloane Kennedy – The Protectors series (romantic suspense)


Ricordo inoltre che alla CE in questione preme sottolineare che nel momento in cui viene aperta una contrattazione per una serie, l' obiettivo è la serie completa: mai il solo primo libro, con il rischio di lasciare in sospeso eventuali seguiti. Presupposto non ovvio e molto apprezzabile.

Non ancora letto nulla di questa casa editrice, per cui non mi sono ancora fatta un'idea in merito, aspetto con ansia di trovare un titolo che possa entusiasmarti, nel caso ve ne parlerò sicuramente!


...o. La prossima uscita .o...


Il 22 di settembre uscirà in tutti i maggiori store online “Quello giusto per medi Natasha Madison, romanzo che segna il debutto italiano di questa bravissima autrice Italo - Canadese che sta riscuotendo molto successo oltre oceano.

Anche voi siete curiosi di conoscere la storia di Parker e Cooper? 
 Eccovi il primo capitolo in esclusiva solo per voi!



...o. ESTRATTO .o...
 .Capitolo 1.

Due mesi prima… 
Beep. Beep. Beep. Lentamente apro gli occhi per guardare la sveglia. Merda, sono le 2:23 del mattino. Sarà una giornata molto lunga. Mi metto a sedere sul letto e cerco di guardare attraverso la finestra. L’illuminazione proveniente dalla strada schiarisce un po’ la stanza.
«Mammina è già ora di andare a scuola?» mi domanda la mia bellissima bambina bionda di cinque anni.
«No, tesoro. È ora che la mamma vada al lavoro. Verrà Matthew ad accompagnarti al pulmino, oggi. Non te lo dimenticare.» Abbasso lo sguardo sulla mia bambina e penso a quante cose sono cambiate per lei. È stata la nostra bambina a sorpresa, risultato di quella volta che ho avuto un po’ troppo vino in corpo.
Avevamo cercato la seconda gravidanza fin da quando Matthew aveva compiuto i cinque anni, e cinque anni dopo è arrivata lei. Il detto “meglio tardi che mai”, calzava a pennello.
Eravamo così felici e soddisfatti. La nostra famiglia era al completo. Ovvio che era dura visto che James era sempre in giro, l’unica costante in casa ero io e facevo la mamma a tempo pieno. Non fraintendetemi, adoravo avere la possibilità di crescere i miei figli. James aveva un lavoro che lo costringeva a viaggiare e quell’epoca era stata la miglior decisione per noi. Guadagnava molto bene, ma non avevo fatto i conti con quanto potesse essere difficile, perché mi sentivo come una mamma single. Era dura, non ho intenzione di mentire. Doversi riabituare alle poppate notturne, al dolore ai dentini, ai pannolini… era stato un grande cambiamento ma ero più che felice di farlo. Lei era il mio angelo.
Io e James ci eravamo conosciuti al liceo e ci eravamo subito messi insieme. Eravamo uno dei cliché più letti nei romanzi. Avevamo iniziato frequentando lo stesso gruppo di amici. Flirtavamo di continuo e ci assicuravamo che l’uno sapesse sempre dove si trovasse l’altro. È stato facile innamorarsi ed eravamo la coppia noiosa che voleva sempre stare unita. Quella che faceva tutte le cose insieme. Eravamo come gemelli siamesi, così tanto che scegliemmo di frequentare lo stesso college. Il passo successivo, più che logico, fu quello di sposarsi e io non vedevo l’ora di diventare sua moglie.
Era il mio migliore amico, quello da cui mi sarei sempre rifugiata. Ovvio che anche noi avessimo i nostri problemi. Voglio dire, chi non li ha? Tutti litigano. Se vi dicono che non lo fanno, vi stanno mentendo spudoratamente. Eravamo in un momento di calo, ma succede quando un nuovo bambino viene aggiunto al mix e l’altro figlio sta crescendo, e tu corri costantemente da una parte all’altra per portarli alle loro attività.
Non è stato d’aiuto neppure il fatto che avesse assunto un’assistente donna. Dio, la cosa mi fa ancora arrabbiare. Un altro cazzo di cliché. Pensi che non potrà mai succedere a te, che quel tipo di storie capitano solo agli altri, o nei libri, ma mai a te, vero? Oh, come mi sbagliavo.
Immaginatevi lo shock e l’orrore che ho provato quando ho deciso di fare una sorpresa a James, durante un suo viaggio di lavoro. Diciamo che non c’è stata una sola sorpresa, ma un paio. A dire la verità tre. [...]

Natasha Madison 
Quando il suo naso non è sepolto in uno libro o fa volare le sue dita sulla tastiera scrivendo, si trova in cucina a creare gustosi pranzetti. Potete trovarla scarrozzando i figli o con programmando i viaggi del marito.

Uscite Follie Letterarie ...

domenica 17 settembre 2017



Oggi vorrei proporvi dei titoli interessanti - soprattutto se amate le storie romantiche - pubblicati dalla Casa Editrice "Follie Letterarie", nata da poco con moltissime idee e tanta voglia di proporre piccoli gioielli letterari non ancora pubblicati da altre CE più note e diffuse. Oggi vi presenterò due delle novelle da poco uscite, lasciandovi però il link per visionare il catalogo intero, perché Follie Letterarie potrebbe davvero piacervi!!!
Vi ricordo, come ultima cosa, che questa casa editrice ha sviluppato anche una App, con lo scopo di intrattenere i propri lettori - che tutti i giorni aspettano bus, metro, ecc... - con letture che si leggono nell'arco di qualche minuti. La App si chiama "Storie in coda" e potete leggere di più, sul come scaricarla e cosa trovarvi, a questo indirizzo:


Ma ora vi lascio alla lettura delle trame ... Buona Lettura!!!




...oOo...
Ghiaccio
e Fuoco
di Virginia Henley
pagine 107 circa
prezzo 1,99€
Follie Letterarie
già disponibile
..o..



Dall'autrice di "Nati nemici", "Il Falco e la Colomba", "La spada e il Gelsomino", "Il Corvo e la Rosa", una storia fino a oggi inedita per l'Italia e pubblicata in esclusiva per Follie Letterarie

Eve Barlow, agente immobiliare e femminista convinta, trova decisamente insopportabili gli atteggiamenti da macho di Clive Kelly, un vigile del fuoco alla ricerca di una nuova casa. Quando i due si trovano a viaggiare insieme per visitare una proprietà sul Lago Michigan, fra loro volano scintille. Poi un incidente mette in serio pericolo la vita di Eve. 
In quell'occasione, la donna avrà modo di rendersi conto quanto sia piacevole avere un uomo pronto a soddisfare i suoi desideri e a insegnarle come la passione bruciante possa trasformarsi in amore.

...o. Piccolo estratto .o...
"Totalmente presa nei suoi pensieri, Eve prestò poca attenzione a dove camminava. Stava dirigendosi verso la casa, quando vide una radura priva di alberi, e la attraversò. 
Improvvisamente, un suono secco, come quello di uno sparo, tagliò l’aria, ed Eve sentì la terra cedere sotto di lei.
Gridò allarmata, senza sapere cosa stesse accadendo. Poi sentì l’acqua gelata che si riversava sulla sua testa. Buon Dio, aveva camminato su un laghetto ed era caduta nel ghiaccio!"
...o. Intervista all'autrice .o...



Virginia Henley
E' una scrittrice di romanzi d’amore storici, di ambientazione prevalentemente medioevale. Nella scrittura ha unito le sue grandi passioni: le lettura e l’amore per la storia. È stata autrice best seller del New York Times e vincitrice di una dozzina di premi letterari, tra i quali Romantic Times Lifetime Achievement Award, il Waldenbooks’ Bestselling Award, Affaire de Coeur, Rendezvous Award e il Maggie Award for Excellence. Diversi suoi romanzi sono stati pubblicati in Italia da Euroclub e Mondadori, fra cui ricordiamo “Nati nemici”, “il Falco e la Colomba” e ” Il Corvo e la Rosa”.

..o..


...oOo...
Sarà 
un miracolo
di Judith McNaught
pagine  66 circa
prezzo 2,99€
Novella breve
Follie Letterarie
già disponibile
..o..


Vittima di una madre insopportabile il cui solo pensiero è combinarle un matrimonio vantaggioso, Julianna Skeffinghton sa di avere una sola carta a disposizione per realizzare la vita che vorrebbe veramente: rovinarsi la reputazione in maniera irreparabile. 
L'occasione si presenta a un ballo in maschera, quando Julianna incontra un misterioso personaggio mascherato che si presta a soddisfare la singolare richiesta, incantato dalla sua seducente innocenza. 
Julianna però non sa che dietro la maschera di quell'uomo che la conquista con il suo fascino indolente, si cela Nicholas DuVille, brillante e carismatico libertino. E così nell'escogitare la sua rovina, Julianna imparerà presto a fare i conti con il destino e l'amore.
Judith McNaught 
E' nata il 10 Maggio 1944 a San Luis Obispo e si è laureata alla Northwestern University. La McNaught ha scritto più di una dozzina di romance sia storici che contemporanei ed è accreditata come l’inventrice del moderno romance regency storico.

..o..


Il catalogo di "Follie letterarie" conta di altre autrici molto interessanti ...



 


per vedere tutte le pubblicazioni della Casa Editrice:



Recensione: "Jeremy Poldark" di Winston Graham

venerdì 15 settembre 2017



...oOo...
Jeremy 
Poldark
di Winston Graham
pagine 496
prezzo 18€
eBook 9.99€
Sonzogno
già disponibile
voto:
★★★★★
Meraviglioso
..o..


 La serie "Poldark" è composta da:

1. Ross Poldark (copre gli anni dal 1783–87) - Poldark
2. Demelza (copre gli anni dal 1788–90) - Demelza
3. Jeremy Poldark (copre gli anni dal 1790–91) - Jeremy Poldark
4. Warleggan (copre gli anni dal 1792–93)  - ancora inedito
5. The Black Moon (copre gli anni dal 1794–95)  - ancora inedito
6. The Four Swans (copre gli anni dal 1795–97) - ancora inedito
7. The Angry Tide (copre gli anni dal 1798–99)  - ancora inedito
8. The Stranger from the Sea (copre gli anni dal 1810–11) - ancora inedito
9. The Miller's Dance (copre gli anni dal 1812–13)  - ancora inedito
10. The Loving Cup (copre gli anni dal 1813–15)  - ancora inedito
11. The Twisted Sword (copre gli anni dal 1815)  - ancora inedito
12. Bella Poldark (copre gli anni dal 1818–20) - ancora inedito


gli episodi precedenti 

Cornovaglia, 1790 - 1971. 

Il terzo volume della saga di Poldark si apre su uno dei momenti più cupi della vita di Ross e Demelza, distrutti dal lutto per la morte della figlia Julia. È in questa lugubre congiuntura che Ross viene messo sotto processo, con l’accusa di avere istigato il saccheggio di due navi naufragate, reato per il quale è prevista l’impiccagione. 
In un clima avvelenato da inimicizie e vecchi rancori, su cui grava la paura che lo spirito sovversivo della Rivoluzione francese possa dilagare anche nel resto d’Europa, il suo caso è delicato e controverso. E il nemico di sempre, George Warleggan, non esita a tramare perché si giunga a una condanna. 
Intanto, anche il matrimonio con Demelza attraversa un periodo molto critico: i rapporti si sono infatti raffreddati, minati da incertezze e incomprensioni, tanto più che all’orizzonte di Ross ricompare Elizabeth, mai dimenticata e ora più civettuola che mai. 
Quando la moglie gli rivela di essere di nuovo incinta, nell’animo di Ross si combattono sentimenti contrastanti: il bambino in arrivo offrirà alla coppia l’occasione per riavvicinarsi o li renderà ancora più distanti? 
E la nascita di Jeremy, che coincide con la decisione di riaprire una delle miniere di rame, quale fase inaugurerà nella vita di Ross? Tra amore e lotte sociali, una nuova appassionante avventura dell’eroe gentiluomo che ha conquistato generazioni di lettori.

Poldark (BBC 2016 - 2017)
Considerazioni.
Ringraziando senza tregua la casa editrice Sonzogno che con coraggio, ed in breve tempo, sta pubblicando questa splendida saga familiare dedicata ai Poldark, non posso che gioire dopo avere letto questo terzo capitolo ed anelare nell'attesa del quarto!

Come non mi stancherò mai e poi mai di precisare, non spaventatevi dei 12 romanzi che compongono la serie, perché in realtà ogni volume, ogni volta, si dissolve tra le mani per lasciare una storia appassionante, viva, vivida e senza tempo che fa desiderare il volume successivo senza dare tregua (se non di attesa).
Chi ha seguito le mie recensioni in precedenza sa che la storia, iniziata con uno straziato Ross Poldark arrivato dalla guerra combattuta in America, ci ha raccontato molto di quest'uomo, della sua arroganza, della sua testardaggine e del suo egoismo, ma ci ha saputo portare lontano, vedendo come ha saputo cambiare, non solo in segno di rassegnazione (in campo amoroso) ma anche mostrando e rivelando il suo lato più intimo e segreto grazie alle avventure in cui viene coinvolto, le lotte che gli predispone la vita e quelle in cui si butta spontaneamente, anche grazie alla donna che gli ha, volente e nolente, cambiato la vita: Demelza, sempre accanto a lui.

Nei due romanzi precedenti abbiamo infatti visto come Ross abbia (forse non del tutto, ma quasi) superato l'abbandono del suo grande amore (Elizabeth, andata in sposa al cugino Francis), messo a posto Napara, la sua proprietà, lottato per salvare la sua miniera e trovato un po' di pace a livello sentimentale con Demelza, l'altra vera ed importante protagonista del romanzo.
Se infatti Ross è l'anima impetuosa e testarda, spinta sempre dalle sue intenzioni e pulsioni, senza tanto fermarsi a riflettere sulle conseguenze delle sue azioni, Demelza è lo spirito che lo riporta a casa, che lo capisce e sa come prenderlo e farlo ragionare, senza però rinunciare al proprio, di spirito indomito, che quando emerge lo fa prepotentemente e causando in Ross anche più di una preoccupazione.

In "Jeremy Poldark", il romanzo, pur portando il nome del primogenito maschio della coppia, non parla strettamente del figlio Jeremy, ma si preoccupa comunque della famiglia Poldark, la quale deve affrontare il lutto della piccola Julia, la bambina era infatti morta sul finire del secondo romanzo, e dei guai con la legge di Ross, il quale era stato arrestato per saccheggio e le violenze avvenute a Hendrawna. Oltre a ciò si preannunciano nuovi problemi: non solo soffiano venti di guerra nella Manica, ma i minatori sono sempre più scontenti e sul piede della rivolta e il dolore per un amore perduto che torna a farsi sentire...
E' un romanzo che sembra avere i toni molto pesanti e pressanti del dolore e della morte, perché Julia è morta lasciando un dolore infinito dietro di sè che nessuno dei suoi genitori riesce a colmare trovando pace, e vecchi amori, prima di tutti quello di Ross per Elizabeth, che pensavamo sepolti e senza il potere di fare danni, tornano alla carica minando i rapporti che lo circondano (ed infatti nel quarto romanzo ci sarà la catastrofe preannunciata), ma in realtà c'è una piccola speranza: Jeremy,
Si perché sarà proprio lui, in uno dei momenti più turbolenti della famiglia Poldark, che sarà in grado di portare la vera speranza che si credeva perduta.

Ovviamente i coniugi Poldark non saranno i soli protagonisti della storia, in quanto (ri)troveremo Francis e il sentimento di colpa che lo governa per il tradimento perpetrato ai danni di Ross; Verity, che finalmente riesce a coronare il suo sogno; Enys che incontra una straordinaria Caroline Penvenon; ovviamente gli odiosi Warleggan e tanti altri ...

Questa serie mi ha colpito moltissimo sin dal primo romanzo, non solo perché l'autore ha saputo dipingere una terra magnifica quanto difficile come la Cornovaglia in modo stupendo e poetico, ma ha saputo incarnare la sua asprezza, la sua ribellione, la sua lotta e la sua bellezza in un personaggio come Ross Poldark. Graham è stato superbo tanto nel dipingere i tratti di questo impetuoso protagonista, a dargli uno spessore non indifferente, ma anche a creargli un'anima difficile, complicata e piena di sfumature (molto spesso anche contraddittorie e opinabili), da affiancarlo nel suo incedere, un'anima altrettanto bellissima e ribelle con cui dilettarci ed intrattenerci in molteplici avventure e storie.
E' un saga ricca, interessante, abbondante e generosa tanto nelle caratterizzazioni che nelle tematiche e non e una volta letta non è possibile tornare indietro e accontentarsi di meno. Credetemi.

Nemmeno a dirlo ... libro consigliatissimo!!!!




Poldark (BBC 2015 - 2016)



Winston Graham 
(1908-2003)
Nato a Manchester e trasferitosi a diciassette anni a Perranporth in Cornovaglia, è stato un noto e prolifico romanziere inglese, famoso principalmente per la saga Poldark e per il thriller Marnie, portato sul grande schermo da Alfred Hitchcock. Questo è il primo dei dodici romanzi della fortunata serie ambientata tra il 1783 e il 1820, che con 40 edizioni internazionali e milioni di copie vendute rappresenta un vero e proprio classico tra i romanzi storici. La saga ha avuto due adattamenti televisivi di straordinario successo, entrambi prodotti dalla BBC: la prima volta nel 1975, con una serie tv trasmessa anche in Italia; la seconda nel 2015. Questa è la prima traduzione integrale pubblicata in Italia.

Astoria ritorna in libreria in grande stile ...

mercoledì 13 settembre 2017




Ci sono due romanzi in uscita -molto interessanti - da parte della  casa editrice Astoria. La prima riguarda un libro uscito già ad agosto e che ho appena acquistato. Il secondo invece è l'ultimo romanzo pubblicato in italiano della serie Agatha Raisin. Lo so che propongo spesso post riguardanti i romanzi della Raisin ... ma è una serie che amo moltissimo (una delle tante) e che non mi stuferò mai abbastanza di pubblicizzare perché è divertente, piacevole e soprattutto crea dipendenza!!! Oltretutto potete anche non leggerli proprio in ordine, magari perderete qualche avvenimento - ma nulla di fondamentale e niente che non verrà più menzionato nel romanzo letto - e  poi vi potreste sempre innamorare di Agatha e decidere di recuperare tutti i romanzi!!! Intanto vi lascio le informazioni di entrambi i romanzi ... buona lettura!!!



Da ragazzo squattrinato di Brooklyn 
a erede di una delle più grandi proprietà inglesi.

Un romanzo d’avventura che rilegge 
al maschile la fiaba di Cenerentola.


...oOo...
 La vita inusuale 
di T. Tembarom
di Frances Hodgson Burnett
pagine 496
prezzo 20€
Astoria Edizioni
disponibile da settembre
..o..


Recensione: "The winner's curse. La maledizione" di Marie Rutkoski

martedì 12 settembre 2017


...oOo...
The 
winner's curse. 
La maledizione
di Marie Rutkoski
pagine 14,90€
prezzo 384 circa
Leggereditore
disponibile da
ebook 13 Luglio
cartaceo 27 Luglio 
voto:
★★★★
..o..

La serie "The Winner's Trilogy" è composta da:

1. The Winner's Curse - The winner's curse. La maledizione
2. The Winner's Crime  - ancora inedito
3. The Winner's Kiss  - ancora inedito

le cover originali dei tre libri della trilogia 

Ma adesso si trova davanti a una scelta difficile: arruolarsi nell'esercito oppure sposarsi. La ragazza, però, ha ben altre intenzioni...  

In quanto figlia di un potente generale di un vasto impero che riduce in schiavitù i popoli conquistati, la diciassettenne Kestrel ha sempre goduto di una vita privilegiata. 
Nel giovane Arinuno schiavo in vendita all'asta, Kestrel ha trovato uno spirito gentile e a lei affine. Gli occhi di lui, che sembrano sfidare tutto e tutti, l’hanno spinta a seguire il proprio istinto e a comprarlo senza pensare alle possibili conseguenze. E così, inaspettatamente, Kestrel si ritrova a dover nascondere l’amore che inizia a sentire per Arin, un sentimento che si intensifica giorno dopo giorno. 
Ma la ragazza non sa che anche il giovane schiavo nasconde un segreto e che per stare insieme i due amanti dovranno accettare di tradire la loro gente o altrimenti tradire sé stessi per rimanere fedeli al proprio popolo. 
Kestrel imparerà velocemente che il prezzo da pagare per l’uomo che ama è molto più alto di quello che avrebbe mai potuto immaginare…


Considerazioni.

In una parola? 
Bello.
Ma bello, bello, bello!!!


Onestamente non credevo che questo romanzo potesse piacermi tanto. Certo la copertina è favolosa (come non trovarla bellissima?) e la trama si presentava stuzzicante quanto basta per avvicinarsi alla prima libreria e comprarlo, ma che fosse un romanzo di cui avrei anelato il seguito ... non lo credevo proprio.

La trama di per se non è qualcosa di mai letto prima, in quanto troviamo una giovane nobile, in questo caso valoriana - in un'epoca e in un tempo non ben identificati - orfana di madre di nome Kestrel, la quale vive con il padre - generale dell'Imperatore che governa il paese che ha conquistato una decina di anni prima annientando il popolo herrano - e che si trova ad affrontare una scelta importante, la quale determinerà il resto della sua esistenza.  Kestrel deve infatti decidere se sposarsi oppure diventare una guerriera valoriana, unendosi dunque al padre. 

Nell'attesa di comprendere cosa sia meglio per il suo futuro,  Kestrel cerca di prendere quello che di buono la vita le offre giorno per giorno, e proprio mentre si sta godendo una dei quelle giornate di libertà sfidando il padre e giocando un tiro mancino alla sua scorta,  trascorrendo la giornata con la sua amica, Kestrel si trova ad un mercato durante la vendita degli schiavi. Nemmeno il tempo di domandarsi se giusto o se sbagliato, e si trova a comprare uno schiavo dal passato misterioso e dall'animo indomito che segnerà il suo futuro incontrovertibilmente. 

Il nome dello schiavo herrano è Smith (in realtà si scoprirà poi essere il nome fasullo di Arin) e non solo si dimostrerà essere un schiavo molto utile e abile come fabbro, ma sarà la vera chiave di volta di tutto il romanzo... Ma intanto come spiegare quell'acquisto improvviso? Come spiegare il fatto che lo schiavo sia in realtà molto colto e sveglio? Come spiegare il fatto che conosca perfettamente il valoriano e sappia giocare così bene a Mordi e Pungi? Che sembri studiarla costantemente? E come giustificare il fatto di voler sapere la sua opinione su tante cose? Come spiegare la connessione che si è creata con lui e non con i suoi amici più intimi?

Non voglio dire di più rispetto alla trama, perché sarebbe davvero un gran peccato rovinarvi ogni piccola scoperta della trama, che si compone di diversi cambiamenti di registro, di mutamenti di condizione, di colpi di scena, di intrighi, di inganni, di sotterfugi e tradimenti.


E' un romanzo complesso, difficile da spiegare nel suo complesso, senza rivelare tutta la trama, un meccanismo ben oliato che non trova un momento calante nel suo incedere, che coinvolge: per la bella caratterizzazione dei personaggi (decisamente molto appassionanti); per le tante tematiche importanti e ben narrate; per il pubblico di riferimento e per il modo: l'amicizia; il rapporto padre/figlia; la passione e il cuore per seguire quello in cui si crede; il sacrificio; il dolore; la paura; l'importanze delle scelte; la conservazione della propria identità nonostante tutto e tutti cerchino di strapparla via; la resilienza (un concetto che da sempre mi piace moltissimo approfondire); l'amore, che per una volta non è un colpo di fulmine che incenerisce i due protagonisti facendoli diventare matti, ma è un affetto che nasce dalla conoscenza l'uno dell'altra e il reciproco apprezzamento; le proprie radici; il superamento e l'accettazione del passatola condizione di schiavitù, davvero ben rappresentata, spiegata ed empaticamente pervenuta da me come lettrice da ambo i lati (scoprirete di più solo leggendo il libro, mi duole ...) tanto che fa onore alla Rutkoski aver scritto pagine tanto intense, gestendo perfettamente di lotta, negli schiavi, tra la ribellione che cova interiormente e la voglia di esteriorizzazione della rabbia data dall'oppressione e la sottomissione che brucia ... tanto da meditare una fredda e tremenda vendetta.

E' un romanzo completo, appassionante, valevole di tutti i soldi spesi per leggerlo e soprattutto con qualcosa da raccontare, che merita essere letto e ascoltato perché conduce ad una riflessione. Consigliatissimo!!!



Marie Rutkoski 
E' un autorice bestseller del New York Times di diversi romanzi per bambini e giovani adulti (YA). È cresciuta a Bolingbrook, Illinois, come la più vecchia di quattro figli e ha presto realizzato che era una persona che amava i libri. Dopo aver frequentato l'Università dell'Iowa e vissuto a Mosca e Praga, ha studiato Shakespeare all'Università di Harvard. Marie è ora professoressa di letteratura inglese al Brooklyn College, dove insegna drammi rinascimentali, letteratura per bambini e scrittura di fiction. New York City è la sua casa. Deve la scelta di scrivere per i ragazzi ai suoi studi e al desiderio di vedere il mondo con altri occhi, nato dall'esperienza della madre che ha avuto un periodo di cecità. Marie ha due figli piccoli che cercano di fare amicizia con il gatto di famiglia, solo per essere snobbato. Marie sta imparando a suonare il violino e il suo dessert preferito è la crème brulée. O forse il pudding appiccicoso e toffee. 

Recensione: "The Glittering Court" di Richelle Mead

venerdì 8 settembre 2017



...oOo...
The
Glittering
Court
di Richelle Mead
Pagine 448
Prezzo 18€
Edizioni LSWR
già disponibile
voto:
★★★
..o..

La serie "The Glittering Court" è composta da:
--
1. The Glittering Court - The Glittering Court 
2. Midnight Jewel - ancora inedito
3. Ancora inedito e senza titolo


cover originale

Liberi, insieme, per sempre.
Per un gruppo selezionato di ragazze la Corte Scintillante rappresenta l’opportunità di conquistare una vita che finora potevano solo sognare, una vita fatta di lusso, glamour e ozio. Per l’aristocratica Adelaide, costretta dalla sua famiglia nobile, ma ormai decaduta, a un matrimonio d’interesse, la Corte Scintillante rappresenta qualcos'altro: l’occasione di pianificare il proprio destino e di avventurarsi in una nuova terra ricca e incontaminata al di là dell’oceano. 
Dopo un incontro fortuito con l’affascinante Cedric Thorn, Adelaide si spaccia per una cameriera. Tutto comincia a sgretolarsi quando Cedric scopre lo stratagemma di Adelaide e questa viene notata da un giovane governatore molto potente, che vuole sposarla. La fanciulla non si è lasciata alle spalle la gabbia dorata della sua vecchia vita solo per diventare di proprietà di qualcun altro. 
Ma a essere davvero sconvolgente – o meravigliosa – è la fortissima attrazione proibita tra Adelaide e Cedric, che, se assecondata, li renderebbe due emarginati in un mondo selvaggio, pericoloso e inesplorato, e forse ne causerebbe perfino la morte.



Considerazioni.
"The Glittering Court" non era un romanzo che avevo programmato di leggere, semplicemente perché non pensavo facesse per me (come non aveva fatto per me la serie "The Selection" che ha una tematica simile, tra corti e teste coronate) una trama che prevedesse principesse, una corte scintillante e nobiltà in un romanzo diretto ad un pubblico YA. In passato ci ho provato, anche con le migliori intenzioni ma non mi sono riuscita a rimanerne coinvolta in modo convincente ... 

In realtà, posso dire che non sia stato così male... ok, non mi ha entusiasmato eccessivamente, ma è stato persino più carino di quanto avessi preventivato.

Addentrandoci nella trama posso dirvi che questa storia, ambientata in un luogo e in un mondo parallelo al nostro, ma collocato in passato che noi potremmo fissare tra fine '700 ed inizio '800 circa, parla di una giovane di nobili origini di nome Adelaide, la quale ha perso sia il padre che la madre e vive con la nonna, la quale pur volendole bene ha ben chiaro e limpido il destino di Adelaide: un matrimonio con un'influente e danarosa famiglia. La famiglia di Adelaide è infatti sul lastrico dopo aver venduto anche l'ultimo appezzamento di terra che la giovane aveva ereditato e l'unica cosa che potrebbe salvarla dalla rovina e dalla povertà  è un matrimonio vantaggioso con un un lontano cugino che si occupa di commercio, in particolare di orzo. Adelaide deve quindi accettare il suo destino, licenziare la servitù della sua vecchia casa per poi abbandonare tutto e trasferirsi nella dimora del suo futuro marito. Ovviamente la nostra protagonista è disperata per il volgere degli eventi, ma proprio mentre credeva che il futuro potesse crollarle di fronte agli occhi ancora prima di viverlo, ecco che le si palesa una possibilità di fuga: La Corte Scintillante. 
Un giovane di nome Cedric, presentatosi a casa di Adelaide mentre questa si apprestava a licenziare le sue dame di compagnia, offre infatti alla sua ex dama l'occasione di entrare nella Corte Scintillante, ovvero un posto che si propone di educare le giovani donne non nobili per diventare vere signore e avere l'occasione di sposarsi con uomini borghesi danarosi, ma non nobili, oppure di trovare un lavoro dignitoso e che le possa comunque rendere felici. 
Adelaide - vedendo l'ex dama di compagnia scoppiare a piangere e rifiutarsi di unirsi alla Corte Scintillante (pura avendo firmato il contratto vincolante) - decide di prendere il suo posto e scappare dal suo terribile e preannunciato futuro.
Inizierà per lei un'avventura incredibile, fatta di alti e bassi presso la Corte, ma anche di scoperta, di conoscenza della vera amicizia, dell'amore per un ragazzo che non credeva possibile poter amare e di saggiare la proprio natura.

Come vi dicevo in apertura devo confessare che sebbene la storia non mi abbia fatto gridare al capolavoro dell'anno, non mi è complessivamente dispiaciuta, principalmente perché affronta diverse tematiche interessanti (che però devo dire sono meglio affrontate in altri romanzi di recente pubblicazione, come ad esempio "The Winner's Course" che in più di un'occasione mi ha ricordato questa storia in alcuni punti) come la lotta tra le classi sociali, la voglia di emergere ma anche la volontà di essere liberi dalle segregazioni, dalle costrizioni sociali, politiche e anche religiose; poi ovviamente non possono mancare i temi cardine che ti permettono di avvicinarti empaticamente alla storia come l'amicizia, l'amore, la giustizia, il dolore e il perdono.

C'è anche da dire che mi è piaciuta molto la Mead perché è stata capace di scrivere un romanzo che volente o nolente si segue con interesse, che carpisce l'interesse e si legge fluidamente per via di una  storia e dei personaggi intriganti, cosa pregevolissima.
Una critica che posso muovere è che molte volte ho pensato di aver già visto, letto e vissuto molte delle situazioni (ma in qualche occasione anche della struttura del romanzo), dei passaggi del romanzi, perché davvero simili (anche se poi inserite e adattate come un vestito ai personaggi e al contesto creato) ad altri romanzi di questo genere e rivolti a questo tipo di pubblico. Per cui se non avete mai letto niente del genere è un romanzo che apprezzerete molto di più. Sicuramente meglio di "The Selection" a mio parere. 

Consiglio questo romanzo a tutti coloro che amano le ambientazioni delle Corti, specie se scintillanti, che apprezzano leggere di corteggiamenti che devono superare molteplici difficoltà e fatiche senza dimenticare di approfondire e legare i personaggi a temi che sono interessanti e decisamente da approfondire. Una lettura perfetta per svagarsi, ma fuggevole.





Richelle Mead
E' l’autrice della serie numero uno tra i bestseller internazionali L’accademia dei vampiri, della serie spin-off inserita nella lista dei bestseller del New York Times Bloodlines, e del fantasy anch’esso nella lista del New York Times Soundless. Fin da bambina grande lettrice, Richelle è sempre stata particolarmente affascinata dalla mitologia e dal folklore. Quando riesce a staccarsi dai libri (dopo averli letti o scritti), le piace guardare reality scadenti, viaggiare, provare cocktail interessanti e comprare vestiti da indossare durante i suoi tour. È per sua stessa ammissione caffè-dipendente, lavora in pigiama e ha una passione per tutte le cose stravaganti e rumorose. Originaria del Michigan, ora Richelle vive a Seattle (Washington), dove sta attualmente lavorando sodo al prossimo romanzo della Corte Scintillante.